Parodontologia



La parodontologia è una branca dell'odontoiatria che studia i tessuti del parodonto (peri=attorno, odons=dente) e le patologie ad esso correlate.

 

Il Parodonto è costituito da:

- Gengiva

-Osso alveolare

-Cemento radicolare

-Legamento parodontale

 

Le patologie legate al parodonto sono le Parodontiti e le Gengiviti.

 

La malattia parodontale o paradontite è una patologia ad eziologia multifattoriale sitospecifica.

 

Ovvero:

 

-Infettiva: la causa necessaria che non può mai mancare sono i batteri

 

-Multifattoriale: ha più concause che insieme possono aumentare la probabilità che la malattia si verifichi come avviene per il fumo o malattie sistemiche.

 

-Sitospecifica: ogni dente ed ogni sua zona può esserne colpito un maniera differente, grave, media, minima o nulla; per questo è necessaria una diagnosi accurata dente per dente.

 

La malattia parodontale può presentarsi come gengivite o parodontite.

La prima comporta con la guarigione la "restitutio ad integrum" dei tessuti di sostegno, la seconda comporta sempre, dopo la guarigione, una lesione.

 

Si calcola che almeno dieci milioni di italiani soffrano di tali malattie dopo i trenta anni di età.

 

Con la malattia parodontale si perde "attacco": attacco epiteliale, che in realtà non si perde, ma si sposta apicalmente (verso l'alto), allontanandosi dal dente verso la radice e attacco connettivale, che viene invece perso in direzione apicale insieme all'osso alveolare.

 

Queste modifiche anatomiche del parodonto sono conseguenze della malattia portano a due possibili manifestazioni cliniche:

-Recessione gengivale

-Tasca parodontale 

 

Come curare la parodontite:

 

La parodontite è inizialmente una patologia abbastanza subdola, poiché non presenta sintomi evidenti. Solo lo specialista può accorgersi della sua presenza evidenziando nelle radiografie un’anatomia ossea non ideale e misurando con una sonda – strumento millimetrato non appuntito – il solco gengivale.

 

Nello svilupparsi della malattia i sintomi sono di facile autodiagnosi: gengive che sanguinano sia durante lo spazzolamento sia spontaneamente, gengive che si abbassano (recessioni gengivali), sensibilità al caldo e/o al freddo, denti che si muovono, denti che cambiano posizione, alitosi persistente.

 

La malattia parodontale è causata da una moltitudine di batteri e per questo è detta polimicrobica. Basti pensare che nel cavo orale si possono trovare centinaia di specie batteriche diverse e che più del 50% può considerarsi patogena.

 

Questa peculiarità rende la parodontite non trattabile mediante l’uso di antibiotici. 

 

Chiamaci allo 06 36 30 86 21 oppure richiedi ora la tua visita specialistica per valutare la salute delle tue gengive cliccando qui.